martedì 8 agosto 2017

Piatto (mare, coccinella)


Titolo: piatto 

Il ronzio del ventilatore cerca di rinfrescare quest'area ferma, morta. La vista di un mare stanco, sporco, da una finestra vecchia e usurata dal tempo. Un tavolo di legno senza cibo ricoperto con fogli e penne abbandonati. Odore acre, respiro lento. Solo il gatto si muove ancora in cerca di qualcosa in questo tempo caldo. Si muove forse con la speranza di rincontrare quella piccola mosca cui aveva dato la caccia tutta la mattina. Con lui, la lampada oscilla lievemente sospinta dall’aria prodotta da quelle pale meccaniche, che inconsapevoli, sospingono il tempo un passo più in la. Tutto è paralizzato: i pensieri, i ricordi, le parole, i discorsi. Nella mente poco ossigeno. 

D'improvviso il gatto inizia a saltare, a correre: sta rincorrendo qualcosa, qualcosa almeno per lui si muove! Mi alzo, lento e placido da questo sofà scolorito, e lo seguo: voglio sapere a chi stia dando la caccia. E la vedo: rossa, viva, accesa. Vola rapida verso l’alto e si rifugia su una parete. Faccio giusto in tempo a raccogliere quella piccola coccinella tra le mie mani, che il mio gatto salta, e quasi ci raggiunge. La tengo stretta, non mollo la presa e mi dirigo sicuro verso il balcone. Il sole è coperto, ma brilla attraverso. Apro le mani…il desiderio si è avverato prima che potessi esprimerlo!

Parole suggerite da Sara Mariottini
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

0 commenti :

Posta un commento