venerdì 21 luglio 2017

Sottosopra (libertà e fiducia)



Titolo: Sottosopra

“Dai, fai in fretta che sono quasi le quattro!”
“Non ho ancora finito!”
“Non importa! Sono quasi le quattro dobbiamo andare, abbiamo un appuntamento…”
“Non puoi semplicemente spostare le lancette un’ora prima? Così avremo più tempo.”
Lei rise. “Non si può spostare il tempo. Anche se io cambiassi le lancette al mio orogologio, saranno sempre le quatto per il resto del mondo…”
“No, se lo faranno tutti!”
“Se ognugno spostasse l’orario come preferisce nessuno riuscirebbe mai a incontrarsi nel momento corretto e tutto sarebbe in enorme disordine!”
“O forse in perfetto ordine! Perché dobbiamo seguire un ritmo che non è lo stesso per tutti? Un giorno per me non dura ventiquattro ore e una notte non ne dura otto…Io credo che ci siamo rinchiusi in una definizione del tempo che il tempo stesso non vorrebbe. Se lo sapesse si dispiacerebbe, ne sono sicura! Gli facciamo perdere la sua libertà, lo rinchiudiamo in uno strano stereotipo, credimi! 
Cambia le lancette, dammi fiducia
Lascia passare il tempo quando deve: lascia che le persone si incontrino quando sia giusto che lo facciano.”
“Sono quasi le quattro, sbrigati!”
“Nel mio di tempo sono le due e mezza, e tra circa tre delle "tue" ore saranno le quattro: che ti piaccia o no questo è il mio tempo!”

Alle quattro meno cinque minuti madre e figlia erano già fuori casa, in perfetto orario "materno".


Parole suggerite da Romina Mattoni
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

0 commenti :

Posta un commento