venerdì 7 luglio 2017

La fine (musica e radio)



Titolo: la fine

Il ronzio dei pensieri è assordante stanotte.
L’aria è ferma, immobile e non aiuta il silenzio.
Il tempo mi osserva lento, asciutto e fastidioso mentre tento disperatamente di ignorarlo.
Mi alzo, e mi risiedo.
Mi siedo, e mi rialzo.
Mi avvicino alla porta.
Non riesco ad aprirla!
Ho male al petto.
Le scale! Quelle scale che ti hanno aiutata a lasciarmi, adesso pesano tra i ricordi, schiacciandoli come petali di biancospino.
Un dolce candido biancospino.
Sfiorito tra le tue mani e tra le mie.  
Parole non dette.
Parole non viste.
Parole non ascoltate.
Un brivido insicuro mi percorre la schiena.
Accendo la radio e alzo il volume: ho bisogno di silenzio, ho bisogno di far sanguinare la ferita fin quando il corpo non l’avrà ricucita. Ho bisogno di aspettare che arrivi domani a spiegarmi cosa sia successo oggi.
Intanto la musica copre tutto: copre il freddo,  copre i pensieri, copre le mani che tremano, copre anche la paura. Chiudo gli occhi e quando li riapro non mi accorgo di averti lì, davanti a me, che balli come se fossi trasportata dal vento.


Parole suggerite da Riccardo Castro
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

0 commenti :

Posta un commento