mercoledì 10 maggio 2017

Stupisce esserci (stupisce e esserci)


Titolo: stupisce esserci

Il tendone del palcoscenico si aprì e una donna vestita di rosso vi si affacciò come se fosse vicina a una finestra: 
“Stupisce esserci! Dico davvero! A volte uno si concentra sul fare tante altre cose da dimenticare se stesso. 
Se stesso, sì, quell’individuo pedante, noioso, irritabile…
No no, scusate vi siete confusi, non parlo certo di me stessa, ma… di voi: dormienti di questo tempo spento. 
Dove andate? 
Cosa aspettate? 
Pensate che il tempo stia lì per voi? 
Non sapete che presto tutto tornerà come prima: nel vuoto? 
Non vi capisco: dite una cosa e ne fate un’altra, vivete vite infelici sapendo non siano le vostre e senza cambiar nulla, fate meccanicamente cose richieste da altri, pur ben sapendo che non abbiano alcun sentito….
Ma dico: siete forse privi di vita, anima e sentimenti? 
Svegliatevi amici miei, seguite solo la vostra corrente, rompete quegli schemi preparati da altri: ritrovatevi e per favore”, sussurò girandosi di spalle e andando via, “ritrovate anche me!”

Parole suggerite da Paolo Pinto
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!


0 commenti :

Posta un commento