mercoledì 15 marzo 2017

Parole: ponte e uguale


Titolo: murale 


Feci tre passi in avanti e uno indietro: la mia attenzione era infatti stata colpita dai colori sgargianti di un ponte moderno ridipinto da un artista di strada. Dei fiori, un paesaggio alberato e due figure umane distanti l'una dall'altra, si arrampicavano e riempivano quella colata di cemento spento. Geometrie studiate e pensate a lungo, colorate e vissute con un animo nobile: nulla era stato rovinato, molto era stato creato. 
Osservai per un po’ quel quadro all’aperto come se vagassi per un museo cittadino senza biglietto, ma pieno di ammirazione. Quando gli occhi furono sazi ripresi il mio cammino... Dopo cinquecento metri però, vidi un secondo ponte identico al primo e con un’immagine affrescata uguale a quella del ponte precedente…
Mi fermai sorpreso: feci tre passi indietro e uno in avanti e solo dopo qualche minuto scoprii la differenza: le due figure distanti nel primo ponte, in questo si erano ritrovate in un tenero abbraccio. 
Erano stati necessari due ponti per dipingere l'arrivo della pace.  


Parole dedicate a +Alberto Cancian  
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

0 commenti :

Posta un commento