martedì 28 marzo 2017

Io posso volare (sedia e finestra)



Titolo: Io posso volare

Era tutto pronto: avevo preparato la sedia, aperto la finestra…C’era un po’ di vento quella mattina, ma ero sicura non avrebbe modificato il piano. Mi sedetti tranquilla di fronte ai vetri aperti e pronunciai le parole magiche: “Io posso volare”. La sedia come previsto si sollevò. In principio dovetti trovare l’equilibrio e capire come effettuare giravolte e sterzate, ma dopo un paio di giri all’interno della camera da letto mi sentii pronta per uscire. Volai sui tetti delle case, vidi il gatto della vicina, poi le auto parcheggiate e poi lentamente il vialetto di casa e l’intero quartiere…Mi soffermai a osservare le rose in fiore nei giardini pubblici e l’ombra che lasciavo al mio passaggio: leggera, in movimento, ma nitida. Volai così verso la mia strada: arrivai in cima al monte che guardavo sempre da lontano quando ero bambina. Lì parcheggiai la sedia, non ne avevo piu bisogno. Con calma e fiducia iniziai quindi la discesa, fiera del mio percorso e sicura di chi fossi diventata. 

Parole suggerite da Marina Mammi
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

0 commenti :

Posta un commento