domenica 26 febbraio 2017

Parole: bacio e amore




Titolo: amore tra i banchi di scuola

Fu un gesto semplice come quello di un bacio sulla guancia a farmi perdere nell’abisso del sole…
Lo vidi la prima volta in aula-magna: era biondo, con i capelli corti e un’aria da ragazzo annoiato…
Quando scoprii che era nella classe di fianco alla mia, iniziai a trovare ogni scusa pur di poter uscire dall’aula. Speravo ogni attimo di incontrarlo “per caso”. 
Non accadde mai! 
Un solo muro ci divise come chilometri di distanza: lo odiavo! 
Per tutto l’anno lo vidi solo da lontano: qualche volta all’entrata o all’uscita di scuola, con qualche amico o solo. 
L'ultimo giorno dopo scuola però, mi fermai con delle amiche a prendere un gelato perché faceva molto caldo: l’estate era entrata di prepotenza nelle nostre vite.
Lui passò proprio nel momento in cui assaggiavo la nocciola, e si fermò.
Stavo per svenire!
Ci misi un pò per comprendere che fosse amico di una mia compagna di classe e che non fosse lì per me. 
Non smettevo di sorridergli, e quando lui gentilmente diede un bacio sulla guancia a tutte…Mi persi! 
Fu quello il momento esatto in cui scoprii l’amore.

Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

sabato 25 febbraio 2017

Parola: donna e donne



Titolo: Donna
Non sono una donna! Non sono una donna…o per lo meno non sono una donna sola…Sono almeno due, tre…mille donne! Non sempre mi capisco: a volte una me parla con un’altra me in una lingua che non conosco. È molto difficile. Cerco di metterle d’accordo, di comprenderle tutte nelle loro bellissime differenze, ma…che lavoro! A volte una vuole uscire e l’altra restare in casa; c’è quella che ha voglia di vestirsi elegante e l’altra stile pigiama anche per strada. C’è quella del i figli sono parte del cammino e quella che quando ne vede uno le vengono i brividi! Non sono una donna, sono almeno mille donne: a volte ho paura, a volte esagero, spesso mi irrito…Cerco di ritrovarmi davanti ad altre donne e di captarne le movenze, gli usi…i pensieri, ma…
Non esiste una sola donna, ce ne saranno mille, forse anche mille mila: quelle forti, quelle fragili, quelle madri, quelle figlie, quelle sorelle, quelle amanti…Non sono una donna, inutile che continui a ricercarmi in un’immagine unica: non esiste! Io non sono una, sono mille, e delle mille donne dentro di me lascio agli altri la necessità di sceglierne una sola…

E così pensando, mi allontanai da quello specchio e da quel mio corpo da uomo.


Parole suggerite da Alberto Cancian
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!




venerdì 24 febbraio 2017

Parole: Non (lo) sai

Titolo: insieme

Non ho paura, è che non vedo il fondo e… non mi piace!
...
No! Te l’ho detto, non è paura…è quel buio…lo sai, il buio non mi piace…
...
Si! Va bene, contento? Ho paura! L’acqua in superfice sembra blu, chiara, trasparente, ma poi vedo le gambe ma non riesco a identificare i piedi…e i piedi potrebbero essere ovunque…non credi?  
...
Smettila di ridere e resta qui vicino!
...
Si, lo so che non te ne andresti…Guarda con te vicino sembra anche di riuscire a vedere i piedi…non solo i miei, anche i tuoi!
...
Il mare resta comunque troppo grande per me e troppo scuro e troppo profondo…
...
Come? Darti le mani?
...
Ma sei sicuro che non mi lascerai?
...
Certo insieme sarebbe diverso….insieme… forse insieme avrei meno paura...
...
Però contiamo fino a tre! Uno, due…tre!
...


Ho visto una medusa! Te lo giuro!
...
No, no era il tuo costume…era una medusa, era bellissima!
...

Domani lo facciamo di nuovo? E’ che insieme le meduse sembrano piu belle…

Parole suggerite da AemmE libri e autori
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!.  

mercoledì 22 febbraio 2017

Parole: amore e passione

Titolo: il treno

Non restava molto altro da fare….dovevo partire!
L’aria di casa, sola come me, mi aveva accompagnato per troppo tempo ed ero stanco del continuo aspettare. Non volevo arrivare a perdere la mia passione più grande…la vita!

Presi un paio di calzini e una maglietta pulita dall’armadio, scelsi lo zaino più piccolo che avessi e lo riempii con uno spazzolino e del dentifricio, per essere sicuro di poter sorridere. 
Salii sul primo treno insieme alle mie domande. Registratore alla mano e taccuino, iniziai a intervistare tutti i presenti: nessuno escluso. Domandai chi fossero, da dove venissero, dove andassero e cosa volessero. Mi interessai delle loro situazioni personali e chiesi una definizione delle parole amore e odio. Molti non ebbero da subito voglia di rispondere, ma in modo o nell’altro riuscii sempre a farli sorridere e questo spesso li convinse. 
Il viaggio durò tre giorni. Quando arrivai a casa capii fosse giunto il momento di scendere. Tornai in camera e ci misi mesi a digerire tutte quelle informazioni: il mondo era così vario e mi sentivo così orgoglioso di farne parte anch’io, soprattutto avendo compreso il peso di un sorriso...


Parole suggerite da Rossana Liedo
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

martedì 21 febbraio 2017

Parole: dolore e gonfio



Titolo: leggere 

Mi sentivo gonfio: un lieve dolore allo stomaco. Credo avessi ingerito troppi dubbi, troppe idee non mie, troppe paure…Ero pieno, come un uovo, di difficili risposte e impossibili domande. Avevo tentato di saltare dei pasti, di restare in silenzio e di chiudere l’ascolto…ma era cosi difficile. Le parole riempivano la mia bocca, e non solo quelle in uscita, ma anche e soprattutto quelle in entrata. Così quella notte, solo nella mia stanza, iniziai a star male. Chiamai il pronto soccorso ma anche loro erano pieni di domande, dubbi, paure…cosi riposi il telefono al suo posto e iniziai a parlare da solo ad alta voce…Dissi tutto, vomitai come non avevo mai fatto: ascoltai le lacrime scendere insieme ai pensieri e liberarmi lentamente lo stomaco intrecciato. Quando ormai non rimase più nulla e lo stomaco era vuoto anche se ancora teso, respirai un momento aria limpida fuori al balcone…
Poi presi un bel libro e inizia a mangiare: stavolta scegliendo solo i pensieri e le parole migliori…


Parole suggerite da Lu
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!