mercoledì 18 gennaio 2017

Parole: Lenin e Stalin


Titolo: utopia? 

“Amore! Svegliati! Sei tutto sudato…”
“Che succede?”
“Non lo so: hai iniziato a parlare con voce concitata, dicendo cose del tipo “quegli otto…la globalizzazione….Stai bene?”
“Si… bene, credo sia stato un sogno…”
“Cosa hai sognato?”
“Ero al tavolo di un bar vecchio e cadente, e al mio fianco c’erano Lenin e Stalin... come fossimo tutti buoni amici.”
“Lenin e Stalin?”
“Sì, loro.”
“E di cosa parlavate?”
“Gli spiegavo che la globalizzazione sta creando differenze economiche sempre più marcate, e che i giornali relazionano 8 persone con l’intera ricchezza umana: in senso economico certo… Mentre raccontavo, loro guardavano seri. Poi hanno chiesto cosa stessi facendo per questo, e io: “Nulla, cosa posso fare?”, e loro hanno chiesto se potevo spiegare chi facesse parte di questa “globalizzazione”… e io: “Come chi ne fa parte? Tutti, le persone, tutti.” E loro, sempre più seri, hanno chiesto: “E cosa fanno questi tutti per questa situazione?”, e io che non ne capisco molto ho detto: “Nulla, cosa possono fare?”. A questo punto mi hanno guardato, si sono guardati e uno ha iniziato: “Che fare? La risposta è semplice”, e io: “E quale sarebbe?” e lui: …
”Amore!”
“Ha detto amore?”
“No eri tu che mi svegliavi, proprio sul punto di saperlo…”


Parole suggerite da Federico Berti

Se hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!



0 commenti :

Posta un commento