venerdì 27 gennaio 2017

Parole: composto e elusivo



Titolo: dietro la porta

Se ne stava seduto lì composto: in silenzio. Sguardo elusivo: nascondeva qualcosa…
Cosa????
Avvicinai la mia sedia alla sua con aria indifferente: non mi degnò di uno sguardo. Concentrò invece l’attenzione sulla zuppa di legumi che aveva preparato, e iniziò lentamente la cena…
Lo imitai.
La zuppa era buonissima, ma non lo diedi a vedere: sapeva che era la mia preferita e questo era un altro chiaro indizio del fatto che stesse progettando qualcosa a mia insaputa cercando di distrarmi con il cibo…
A cosa stava pensando?
Attesi silenziosa che terminasse la cena, ma poi esausta dal suo silenzio, appena si alzò per riordinare le stoviglie, opposi una pacifica resistenza restando seduta. Lui, invece di chiedere un aiuto, mi sorrise. Mi sorrise!!!!
A quel punto, decisa, mi alzai, e mi diressi alla camera: a quel punto però lui mi fermò: disse che avevano suonato alla porta, e mi chiese gentilmente di aprire…
Innervosita arrivai all’ingresso, ma subito riconobbi la voce di mio nipote…

“Erano lì! Mi avevano fatto una sorpresa…ma certo…e lui aveva tentato di nasconderlo…” 
Aprii la porta e fu subito festa!


Parole suggerite da Simona Lodato
Se hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

0 commenti :

Posta un commento