mercoledì 21 dicembre 2016

Parole: ossessioni e guinzagli




Titolo: una scossa

…(silenzio)
Il fatto è che mi sveglio ogni mattina…
…(silenzio)
Sì, ma non riesco ad alzarmi dal letto se non conto prima, per tre volte, il numero dei pendenti del lampadario… per essere sicuro che non si muovano…che non ci sia un terremoto intendo…
…(silenzio)
Comunque ne sono 22!
…(silenzio)
Prima di uscire inoltre, devo sempre controllare che i guinzagli siano tutti ben in ordine sull’appendiabiti…
…(silenzio)
Non ho nessun cane!
…(silenzio)
Ma ho quattro guinzagli! Perché magari incontro un cane per strada… e almeno posso aiutarlo…
…(silenzio)
Faccio fatica anche a prendere l’ascensore: se c’è qualcun altro non entro! Perché devo poter premere tutti i pulsanti dal sesto, il mio piano, al primo, per controllare che tutto vada bene nell’edificio... Ho notato però che agli altri non piacciono le fermate intermedie…
…(silenzio)
Sono pazzo?
…(silenzio)
Io non credo di essere pazzo, solo mi sento meno nervoso se faccio così, tutto qui…
…(silenzio)
Dovrei definirle ossessioni?
…(silenzio)
Ci sono altre cose: per esempio la sera prima di andare a dormire mi siedo di fronte all’armadio, ante ben chiuse, e mi pongo alcune domande sui miei comportamenti…
…(silenzio)


Detto questo, come sempre, me ne andai a letto.

Parole suggerite da Massimiliano Ardino
Se hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!


0 commenti :

Posta un commento