domenica 27 novembre 2016

Parole: scavo e sorriso



Titolo: proprietà

Avevo appena trovato un pezzetto di terra tutto per me dove poter riposare, quando vidi qualcosa muoversi.

“Ehi tu, cosa fai?” Chiesi.
Scavo”. Rispose .
“Scavi?” 
“Sì, il terreno”. 
“E perché?” 

Mi guardò insospettita… 
“Sei un predatore?“ Chiese. 
“No! …Non credo.. cos’è un predatore?” 
“E’…lasciamo perdere vuol dire che non lo sei…cosa vuoi?” 
“Niente, ero curioso di sapere perché sei nel mio terreno.” 
“Il tuo terreno?” 
“Si”. 
“Questo terreno non è tuo.” 
“Sì che lo è!” 
“Io vivo qui?” 
“Dove?” 
“Qui sotto.” 
“Sottoterra?” 
“Esatto”. 
“E non hai paura?”

Fece un sorriso

”Paura? No! E poi ci vedo poco quindi fa poca differenza sopra o sotto…Ora posso andare?” 
“Sottoterra intendi?” 
“Sì! Posso tornare a casa?” 
“Ritornerai?” 
“Tu sei matto”. 
“Non più di te che vivi sottoterra”. 
“Allora non ascolti…sopra o sotto non fa differenza…” 
“Comunque benvenuta nel mio terreno.” 
“Non è tuo.” 
“Allora benvenuta nel NOSTRO terreno”. 
“Non è nostro”.

Fece un suono strano ed altre talpe uscirono tutt’intorno. Feci un volo dallo spavento e dissi: 

“Ho capito, questo posto è vostro…andrò a cercarne un altro tutto mio per poter stare più tranquillo.” 
“Buona fortuna”, disse, “e quando lo trovi fammi sapere dove è” e riprese a ridere.

Parole suggerite da Aldo Russo
Se hai voglia di inviarmi le tue due parole Clicca qui!.

0 commenti :

Posta un commento