giovedì 10 novembre 2016

Parole: lunedì e lampada


Titolo: libri

Programmai tutto con calma. Sapevo che il lunedì sarebbero usciti insieme, come da anni, per andare al mercato. Ci avrebbero messo circa quaranta minuti, vista la dolce lentezza. Io avevo le chiavi dell’appartamento e avrei quindi avuto tutto il tempo.
Passai dapprima in libreria e chiesi consiglio ad una simpatica libraia. Mi consigliò centinaia di testi ed io ne scelsi una quarantina. Ci vollero due ore: un tempo prezioso, di quelli in cui se avessi del cioccolato ti sembrerebbe di avere tutto. Arrivai sotto casa loro alle undici e li vidi uscire.
Non mi notarano.
Salutai il portiere e salii. Entrai in casa stupendomi per il suo essere sempre perfettamente in ordine, ed iniziai. Ruotai le due poltrone del salone ponendole una di fronte all’altra. Presi una vecchia lampada dalla cantina e la posizionai tra loro in modo che entrambi avessero luce. Spostai il tavolino dei telecomandi e vi posi i libri comprati in una pila disordinata. Lasciai cadere i due romanzi piu’ interessanti uno su una poltrona e uno sull’altra. Poi staccai la presa del televisore dalla parete o sollevai l’inutile oggetto. Al suo posto posi una fotografia ed una pianta finta. Ricontrollai tutto fosse in ordine ed uscii depositando la TV in cantina.

Se anche tu hai voglia di inviare le tue due parole Clicca qui!.

0 commenti :

Posta un commento