mercoledì 31 agosto 2016

Parole; romanzo e estate



Titolo; mancanza


Lo chiusi. e lo poggiai sul tavolino
Il solito romanzo: lui con problemi di droga ed alcool, lei estremamente paziente e perbene. I due si incontrano attraverso amici in comune e dopo vari tira e molla trovano finalmente il modo per stare insieme. Solita storia. Scritta molto bene certo, ma quest’estate mi sembra non basti. Mi ci vorrebbe piu’ uno di quei romanzi d’amore nascosto, soffuso, irriconosciuto. Non so una storia in cui qualcuno si innamori di un riflesso per ritrovare in realta’ se stesso. Ho bisogno di coccole e di luci soffuse, non di grida e litigi chiassosi. Di lettere e pensieri sussurrati e non di storie di amore carnale e silenzio. Sara’ che sono in quel momento in cui cerco altro da cio’ che e’ stata la mia vita, sara’ che ho bisogno di andare, e ritrovarmi persa. Eppure queste storie piene di pensieri, preoccupazioni e speranza celata da fatti, non riescono piu’ ad appassionarmi come un tempo. Forse e’ solo passato il tempo per me di leggere…si, sara' cosi’. 
Andro’ al cinema: la vista forse saprà occupare quel vuoto profondo creato dalla tua assenza.

Parole gentilmente suggerite da Maria Melano  
Se anche tu hai voglia di inviare le tue due parole Clicca qui!.

0 commenti :

Posta un commento