sabato 6 agosto 2016

Parole: gioia e serenita'





Titolo: il cerchio

Non lo avevo mai fatto, ma mi feci coraggio: lo presi e lo portai con me, avvolto in un panno umido. Era mattino presto, l’ora perfetta, ma la strada era lunga, ci sarebbe voluto tempo per trovare il luogo adatto. Attraversai le strade della mia città, perche’ sapevo che quello non era il posto che stavo cercando. Uscii cosi dal centro cittadino e continuai il mio cammino. Il sole era ormai sorto ed il cielo iniziava dolcemente a riscaldarmi. 
Fu un momento di estrema serenità’: quel momento in cui tutto è fermo, ma sta per cominciare e tutto è ancora possibile. 
Un’ora dopo arrivai in quella splendida radura, posai lo zaino sul terreno, presi la pala e scavai. Feci un buco circolare, largo lo spazio delle sue radici, e lo piantai. Tornai a casa con il cuore leggero, pieno di gioia
Per un intero anno, ogni giorno, ripetei il mio rituale. Piantai trecentosessantacinque alberi ad un’ora di distanza da casa camminando in ogni direzione. Creai così un cerchio alberato attorno al mio cuore. 
Dopo un anno tornai nel primo luogo e ripercorsi il cerchio, alcuni non ce l’avevano fatta, ma molti erano lì forti e sicuri a proteggere il mio spirito.



Parole gentilmente suggerite da Laura Papoff.
Se anche tu hai voglia di inviare le tue due parole Clicca qui!.

0 commenti :

Posta un commento