domenica 10 luglio 2016

Parole: stella marina e sabbia



Titolo: indelebile

“Mamma, facciamo colazione insieme?” 
Mi preoccupai all’istante: qualcosa non andava e lo diceva in modo semplice. 
“Certo tesoro, tutto bene?” 
“Si. Volevo raccontarti una storia.” 
“Una storia?” Ero sempre più preoccupata. 
“Si. C’era una volta, si inizia sempre con un c’era una volta, una famiglia di ricci di mare. Erano una famiglia molto unita, si volevano bene. Vivevano in un mare bellissimo e passavano molto tempo insieme. Un giorno, il figlio più piccolo iniziò a sentirsi un po’ strano, diverso dal resto della famiglia. Dopo scuola, aveva incontrato, per la prima volta nella sua vita, nascosta sotto la sabbia, una stella marina: bellissima, sinuosa e molto forte. Se n’era innamorato all’istante. Non pensava ad altro. Sapeva che il loro sarebbe stato un amore difficile, e che insieme sarebbero a stento riusciti ad abbracciarsi, ma questo era quello che gli era destinato da sempre, e lui lo sapeva, lo aveva sempre saputo. La stella ricambiò il suo amore fin da subito, ed insieme costruirono un nuovo concetto di famiglia e di speranza e vissero insieme per sempre. Fine.” 
“Beh è una storia dolce.” Dissi sollevata, ma confusa. 
“Grazie! Ieri ho fatto un piccolo tatuaggio alla caviglia: è una stella marina.”

Parole gentilmente suggerite da Mila Catello.
Se anche tu hai voglia di inviare le tue due parole Clicca qui!.

2 commenti :

  1. Il giusto modo per informare i genitori di un qualcosa che potrebbe farli imbestialire: CONFONDERLI!! :D :D

    Stella Marina
    https://lettereaunlettoresperduto.wordpress.com/

    RispondiElimina
  2. :D :D gia'! o forse solo un sottile modo per rivelare chi si sta diventando a chi non e' pronto per vederlo ;) grazie per essere passata di qui...e mi piace molto il tuo blog

    RispondiElimina