giovedì 14 luglio 2016

Parole: sonno e viaggio


Titolo: il viaggio

Partii di mattino presto, quando il sole non era ancora sveglio e la luna si stava preparando. Avevo un po’ di sonno, ma la bellezza del cielo stellato mi riportò alla meraviglia della realtà, se la si compara ai sogni. Ero partita da sola, nessuno aveva voluto accompagnarmi, erano tutti troppo pigri, poco curiosi: sapevano gia’ tutto, ma io no. Io sapevo solo che oltre la foresta ed il fiume doveva esserci qualcosa di incredibile. Tutte le notti infatti da quel punto, si vedeva un fascio di luce nel cielo che girava e girava tutto intorno. I miei amici dicevano fossero lucciole che danzavano. Io non ci credevo  e non riuscivo più’ a restare ferma ad osservare, volevo sapere. Non portai nulla con me, la natura e’  cosi' generosa, ed iniziai il mio viaggio. Ci misi due giorni per arrivare al fiume, abbi paura tre volte, e mi meravigliai una. Conobbi due farfalle e tre formiche e con alcuni camminammo insieme per qualche metro. Ci vollero altri due giorni per attraversare l’acqua ed arrivare sulla riva opposta. Arrivai di giorno ed aspettai la notte: ed alla fine lo vidi.
Non erano lucciole, come gli altri credevano, ma angeli riuniti in una danza.

Parole gentilmente suggerite da Adele Donato.
Se anche tu hai voglia di inviare le tue due parole Clicca qui!.

0 commenti :

Posta un commento