mercoledì 13 luglio 2016

Parole: naso e occhio


Titolo: Un tenero sorriso

La parte piu’ difficile e’ il contorno dell’occhio. I due occhi devono essere simmetrici, altrimenti si perde tutto l’effetto. Devo esser buffo. Le maschere sono una cosa seria, ma difficile da realizzare, ci vuole attenzione, pazienza. Se si sbaglia si diventa una caricatura di sé stessi, il peggio che possa capitare. 
Il naso per fortuna essendo in plastica, non richiede molto lavoro. Scomodo, questo si, senza dubbio, ma almeno rende metà del personaggio. Scelsi l’abito blu con le bretelle rosse e la parrucca con i capelli ricci. Quando fui pronto, trattenni il respiro un momento e poi, attraversando il lungo corridoio, entrai nel luogo che non dovrebbe esistere ed in cui nessuno dovrebbe mai essere. Sorrisi, osservai i gesti di rimando, dimenticai il resto e divenni pagliaccio. Feci giochi allegri, caddi un paio di volte e suonai la mia tromba in bilico su un monociclo. Molti sguardi si concentrarono su di me: un ottimo segno. Trasformai il tempo in zucchero filato, il dolore in pausa, la felicità in abbracci, e la tristezza in musica: fu una bellissima giornata.

Parole gentilmente suggerite da Sergio Catello.
Se anche tu hai voglia di inviare le tue due parole Clicca qui!.

0 commenti :

Posta un commento