domenica 31 luglio 2016

Parole: amore e passione



Titolo: Le cinque fasi

Il giorno in cui sono morto è stato un giorno normale. Sono andato a lavoro, e dopo qualche ora a pranzo con dei colleghi. 
All’uscita dal ristorante però, nessuno è ritornato in ufficio. Credo ci sia stato un incidente…non so di più, qualcuno, più sensato di noi, ha evitato i dettagli. 
Sono morto.
E basta.
Senza ansie, paure e preoccupazioni.
Un momento prima ero nel qui ed ora, ed il momento dopo nel dove e quando in compagnia di me stesso. 
All’inizio, ho pensato ci fosse stato uno sbaglio…poi invece ho iniziato ad arrabbiarmi: mi sembrava tutto ingiusto. Credo sia per questo che mi abbiano lasciato qui così a lungo. Avevo paura e mi sentivo triste ripensando all’amore, e ripercorrendo i momenti della mia vita: la passione e l’impegno nel costruire castelli, a volte di sabbia, e le fobie e le ansie per problemi esistiti, ma non sempre. Poi improvvisamente, pieno di energia, ho deciso di esplorare qui intorno per cercare una spiegazione, un senso… dopo poco però mi sono sentito di nuovo solo, e mi sono sdraiato accompagnando la mia depressione. 
Da steso però, ho visto che…effettivamente ero morto! 
Davvero. 
Finalmente, sorridendo per questa grande illusione, sono andato via.

Parole gentilmente suggerite da Mario Cappiello
Se anche tu hai voglia di inviare le tue due parole Clicca qui!.

0 commenti :

Posta un commento