lunedì 18 luglio 2016

Parole: amore e lontananza


Titolo: i numeri

In lontananza, vidi il treno arrivare al solito binario: il numero tre. 
Era in orario! 
Dalla nostra carrozza, la numero sei, scesero sette persone e ne salirono quattro: due donne e due uomini, me compreso. Dodici posti erano liberi: ne scelsi uno vicino al finestrino, cosi’ come una delle due donne salita insieme a me. 
Lei, mi si sedette di fronte, ed inizio’ a leggere un romanzo intitolato: “L’amore in un chicco di riso”. Era bellissima, visibilmente in stato interessante, e gentilmente stanca per il suo meraviglioso lavoro di scrigno. 
“Quante pagine ha questo libro?”, le chiesi, mentre a mente facevo una stima di circa 215 pagine. 
Lei cerco’ il numero sull’ultima pagina e rispose rapida “207” 
“E quante ore mancano al parto?” continuai. 
“253, come ben sai amore” rispose. 
“Pensavo leggessi un libro di 253 pagine” sorrisi. 
Lei sorrise di rimando e disse: “Presto saremo genitori”. 
“Si,” risposi “in 253 ore, anche se il dottore ha detto che "questa e’ solo una stima molto, molto approssimativa, le cose potrebbero andare diversamente, ma non esiste un modo esatto per sapere cosa accadrà’"”. 
“Andra’ tutto bene” rispose lei. 
“Certamente” le dissi.


Parole gentilmente suggerite da Anna Scandurra.
Se anche tu hai voglia di inviare le tue due parole Clicca qui!.

0 commenti :

Posta un commento