martedì 7 giugno 2016

Parole: serpente e luce


Titolo: una nuvola soffice

Una luce fortissima, poi buio.
“Cosa è stato?” chiesi.
“Non lo so” rispose mia sorella.
“Vado a vedere” dissi.
“Vengo con te, non puoi volare da sola” rispose.
Arrivammo in una radura.
“C’è qualcosa, un… grosso serpente?” chiesi.
“Non è un serpente, è un cucciolo di drago” rispose mia sorella.
Mi avvicinai: era vero, era un cucciolo di drago, ed era bellissimo. 
“Dove sarà sua madre?” Chiesi.
“Sarà scappata, per via di quella luce”.
“Sarà impaurito…dobbiamo prendercene cura.”
“Lei tornerà a riprenderlo”
“E se così non fosse? Dobbiamo proteggerlo”
“Dobbiamo essere pazienti. Resteremo qui, e aspetteremo che ritorni.” 
“E se non lo facesse?” chiesi.
“Lo farà”.
Passarono minuti, e poi ore. Arrivò l’alba. Il piccolo si svegliò ed iniziò un lamento.
Fu allora che la vidi: un drago enorme si posò vicino al piccolo, in punta di piedi. Lo sollevò con cura, se lo pose in grembo e volò via.
“E’ arrivata” dissi.
“Lo so, lo aveva cercato tutta notte.” rispose mia sorella.
“Avremmo dovuto aiutarla” dissi
“Lo abbiamo fatto” rispose
"E come?” chiesi.
“Abbiamo vegliato sul suo piccolo per lei. Abbiamo difeso il legame”
“Era così bella” dissi
“Lo era: una madre con il suo cucciolo. Una nuvola soffice”

Parole gentilmente suggerite da Irene Cagliani
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue due parole Clicca qui!.

0 commenti :

Posta un commento