mercoledì 15 giugno 2016

Parole: mare e Orione


Titolo: L'illusione

“Quante volte lo avrò ripetuto? Sono stanca di vivere su quest’isola, circondati solo da mare, senza possibilità' di vedere oltre ad esso… Siamo pronti, tesoro?”

“Non ancora mia cara, sii paziente, bisogna prepararsi quando si viaggia.” 

“Ti prego non farmi attendere a lungo. Voglio partire. Gi altri non soffrono in questa gabbia, ma io si. Che bella idea hai avuto…” 

 “Hai preparato il cibo?” 

“Certo: ho preso una grande foglia e vi ho posto del polline: basterà per quattro giorni.” 

“Benissimo. Cos’altro?”

“Seguiamo la loro luce, quindi non abbiamo bisogno di una mappa. Ho preso solo un completo da sera: faremo festa spesso, visto che la luce di notte è sempre accesa…
Ripetimelo ancora, amore mio, quanto impiegheremo ad arrivare?” 

“Non ne ho idea tesoro caro. Ne vediamo la luce, quindi non possiamo esser lontani. Per adesso, però, concentrati sui giorni che ci attendono prima dell’arrivo… Ecco, ora siamo pronti: il letto galleggiante è finito, cosi potremo riposare a turno mentre l’altro starà volando.” 

“Evviva! Che meraviglia…si parte!”

E fu così che due lucciole partirono per la costellazione di Orione credendo di essere molto furbe nel non cercare nuovi posti intorno o dentro di esse, ma guardando in alto.

Parole gentilmente suggerite da Daniela Russo
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue due parole Clicca qui!

0 commenti :

Posta un commento