giovedì 2 giugno 2016

Parole: Lenzuola e yogurt



Titolo: Il piano magico
 
Mi sveglio. 
E’ giorno, ma non sento rumori. Ho fame, così mi viene in mente un piano. 
Scendo dal letto silenziosamente, facendo attenzione a posare i piedi direttamente nelle pantofole. Resto in silenzio ancora un momento e sento la mamma cantare: è sveglia. 
Mi avvicino alla finestra e la vedo giocare con fiori e palette in giardino, indossando dei guantoni verdi. 
Inizio a gattonare per non essere visto, cercando il mantello dell’invisibilità. Lo trovo tra le lenzuola nell’armadio, insieme alla bussola. Lo indosso con cura, coprendo tutto il corpo, tranne ovviamente il viso e le mani. 
Scendo piano le scale ed arrivo in cucina: via libera! Apro il frigorifero: lo yogurt è in alto, cosi chiedo aiuto al mio amico elfo, ed insieme spostiamo uno sgabello. Ora riesco a raggiungerlo. Lo prendo, ma chiudendo il frigorifero sento un rumore: la mamma sta rientrando! 
Mi immobilizzo. 
Lei guarda verso di me un momento, poi si gira: “che sciocca! Ho lasciato i guanti in giardino, vado a riprenderli e poi controllerò se James è sveglio” ed esce. 
“Non mi ha visto”, penso sorridendo. Torno di corsa a letto, tolgo il mantello, mangio lo yogurt, e  fingo di dormire, aspettandola.

Parole suggerite da Antonia di Gennaro
Se anche tu vuoi piantare un racconto, inviami 2 parole (CLICCA QUI)

1 commento :